Perché ho firmato #stopCPT via @ChangeItalia

Per chi come me abita in Provincia di Como la faccenda è particolarmente interessante! Ma credo che possa interessare molti anche fuori Como, perché ovunque in questo nostro paese ci sono esempi di gestione poco lungimirante del bene pubblico.

Di cosa sto parlando?

Sto parlando del caso CPT, il Consorzio Pubblico dei Trasporti, che in Provincia di Como si occupa della manutenzione straordinaria della funicolare di Como-Brunate. CPT è una società per azioni i cui soci sono ben 115 Comuni sparsi per la Provincia. Il Capitale Sociale di CPT è considerevole (4 milioni di euro) e considerevoli sono le spese recentemente sostenute per ammodernare la funicolare, tanto che ora la società si trova a chiudere il bilancio in perdita. Non sono un esperto di mobilità né di trasporto pubblico locale, ma la domanda che mi pongo prescinde dagli aspetti tecnici: è possibile gestire risorse pubblica in un’ottica di indebitamento in un momento storico in cui gli enti pubblici faticano a trovare le risorse per garantire servizi ai cittadini? Perlomeno la questione dobbiamo sollevarla, forse bisogna essere più responsabili quando si amministra un interesse collettivo. Per questa semplice ragione ho deciso di firmare questa petizione online.